In che modo il test NIPT differisce da un test di amniocentesi?

È importante osservare che il test NIPT non è un'alternativa diretta dell'amniocentesi

Tuttavia, questo test offre alle future madri l'opportunità di negare potenzialmente la necessità di un'amniocentesi, con un'opzione molto più sicura di screening per alcune malattie.

Il NIPT è un test rapido di screening non invasivo che comporta semplicemente un prelievo di sangue. Quando una donna è incinta, il DNA del bambino circola nel sangue della madre, il che significa che siamo in grado di eseguire un test per le tre malattie principali, con un tasso di precisione del 99,8%.

Il test NIPT analizzerà le stesse tre malattie dell'amniocentesi: la sindrome di Down, la sindrome di Patau e la sindrome di Edward. Tuttavia, offrirà inoltre ai genitori l'opportunità di scoprire con precisione il sesso del bambino già a partire dalla decima settimana di gravidanza.

Storicamente, un semplice prelievo di sangue come Vision non era liberamente disponibile e alle madri considerate ad alto rischio si consigliava di sottoporsi all'amniocentesi. Questa, purtroppo, è ritenuta una procedura ad alto rischio e può causare un aborto spontaneo.

Nonostante i risultati del test NIPT possano ancora indicare la necessità per alcune donne di sottoporsi ad amniocentesi, diminuiranno sostanzialmente il numero di donne che si sottopongono inutilmente a tale procedura.

Assistenza e consulenza