Il tumore del sangue e le cellule staminali: trovare la compatibilità

Le cellule staminali del sangue (HSC) sono ora ampiamente utilizzate nella medicina rigenerativa per il trattamento del tumore del sangue

Tuttavia, il successo del trattamento si basa sulla ricerca di una buona compatibilità delle cellule staminali. Qui spieghiamo come le cellule staminali trattano il cancro del sangue e come possiamo aumentare le probabilità di trovare la compatibilità.

Secondo la charity DKMS, il cancro del sangue è il quinto più comune nel Regno Unito, con la frequenza di una persona diagnosticata ogni 20 minuti. Il modo più efficace per trattarlo è con un'infusione di cellule staminali del sangue. Le HSC hanno la capacità di rigenerare le cellule del sangue sane per sostituire quelle malate.

Le cellule staminali del sangue vengono infuse al paziente attraverso una flebo nel braccio, dove attraverso il flusso sanguigno si indirizzano nel midollo osseo. Da lì, le cellule staminali producono nuovi globuli rossi, globuli bianchi e piastrine per combattere la malattia.

Il successo di questo trattamento (con un range tra il 40% e l'80%) dipende da molti fattori, tra cui l'età e la salute del paziente, i tempi di donazione e le potenziali complicanze. Ma trovare una compatibilità stretta con il DNA delle cellule staminali è essenziale. Nonostante questo, circa due terzi dei pazienti con tumore del sangue attendono sul registro pubblico delle cellule staminali. Solo il 69% dei pazienti trova una stretta compatibilità in una banca pubblica e questo scende al 20% se il paziente è di colore, asiatico o di un'altra minoranza etnica.

Fortunatamente questo non è stato il caso di Gary di Lymington, Hampshire. Lui ha beneficiato di una donazione di cellule staminali andata a buon fine da uno sconosciuto. Su una lista di attesa di 2.000 persone, ha avuto una stretta compatibilità con Karen, 58 anni, mamma di tre bambini.

"Le cellule staminali si sono rigenerate e hanno iniziato a produrre midollo osseo entro un paio di settimane", ha detto Gary.

"Non riesco a descrivere come ci si sente quando i medici hanno detto di aver rilevato dei globuli bianchi, è stato un momento piuttosto emozionante, piuttosto commovente".

Gary e Karen si sono incontrati di persona e si sono scambiati molte lettere e chiamate. Da allora sono diventati amici.

"Ci sentiamo di tanto in tanto, siamo buoni amici e lei è stata molto felice quando ha saputo che mio figlio Philip si era fidanzato ... .Manchester e Lymington sono a miglia di distanza, e ci rimane difficile vederci, ma lei per me è come se fosse davvero una sorella."

Mentre i casi come quello di Gary aumentano man mano che più persone si iscrivono al registro delle cellule staminali, il modo migliore per garantire una compatibilità al 100% e un campione di cellule staminali prontamente disponibile è quello di conservare il proprio. Dai un'occhiata a come i geni condivisi influenzano la compatibilità della tua famiglia qui:

Fonte: https://www.bbc.co.uk/news/uk-england-48543424