Le cellule staminali invertono la Sclerosi Multipla in un nuovo studio pionieristico

Una sperimentazione clinica ha dimostrato che quando i pazienti affetti da sclerosi multipla ricevevano un trapianto di cellule staminali associato alla chemioterapia, la maggioranza dimostrava miglioramenti nella qualità della vita.

Lo studio è stato pubblicato questo mese ed è stato condotto su 110 pazienti con SM recidivante-remittente (SMRR) per un periodo di 11 anni. Ha confrontato due gruppi: ad uno è stato applicato il trattamento modificante la malattia (DMT), e all'altro il trapianto di cellule staminali ematopoietiche (HSCT) associato alla chemioterapia.

Dopo le valutazioni al primo e al quinto anno, i ricercatori hanno scoperto che 34 pazienti nel gruppo DMT hanno dimostrato una progressione della malattia, rispetto a soli 3 nel gruppo HSCT. Nel primo anno, anche il punteggio medio EDSS (scala di stato della disabilità estesa) è migliorato nel gruppo HSCT, mentre è peggiorato nel gruppo DMT.

A una delle partecipanti allo studio, la 28enne Amanda Loy, le è stato applicato il trapianto con cellule staminali:

Sembra così drammatico, ma [il trattamento] mi ha ridato la vita ... Non mi aspettavo davvero tutti questi miglioramenti. Feci il trattamento pensando: ""Basterebbe non peggiorare, andrà tutto bene. Tutti i miglioramenti sono stati del tutto inaspettati, una bella sorpresa, questo è sicuro.

Prima del trapianto, Amanda è stata gravemente colpita dalla sclerosi multipla. Non poteva lavorare a tempo pieno, aveva problemi alla vescica e doveva fare affidamento su un bastone per camminare. Tuttavia, appena un anno dopo il trapianto, utilizzando cellule staminali dallo stesso suo sangue, notò miglioramenti sorprendenti. Non soffriva più di sintomi della vescica, affaticamento, intorpidimento delle membra, intolleranza al calore o dolore ai nervi.

A 11 anni di distanza, la SM di Amanda ha progredito così tanto che lei è tornata a lavorare come insegnante a tempo pieno negli Stati Uniti. È anche tornata e praticare dello sport e non ha bisogno di farmaci per la SM.

È la migliore prova che confronta i trapianti di cellule staminali con la terapia standard ... Questa è una delle prime prove che confermano che i pazienti con SM aggressiva stanno meglio dopo un trapianto con cellule staminali rispetto alla terapia standard.

- Harry Atkins, trapianto di cellule staminali, ospedale di Ottawa

Non c'è dubbio; i risultati di questa sperimentazione clinica preliminare sono impressionanti. Tuttavia, lo studio mantiene i suoi limiti, in quanto è utile solo per i pazienti con sclerosi multipla recidivante-remittente meno convenzionale. Ulteriori ricerche e studi clinici saranno necessari per aprire la possibilità di trapianti di cellule staminali più ampiamente disponibili per il trattamento della sclerosi multipla."

Riferimeni:
https://jamanetwork.com/
https://www.vox.com/