Giornata mondiale del sangue del cordone ombelicale 2020

Organizzata dalla Save the Cord Foundation, la Giornata mondiale del sangue del cordone ombelicale aumenta la consapevolezza sugli usi attuali e futuri delle cellule staminali del sangue cordonale. Per l'occasione, il 17 novembre la Fondazione ospiterà una conferenza online gratuita, accogliendo genitori, medici, infermieri e ostetriche.

In qualità di una delle più grandi banche di sangue cordonale nel mondo, diamo un'occhiata agli incredibili benefici delle cellule staminali del sangue del cordone ombelicale nella medicina attuale e a come potrebbero aiutarci nel futuro.

Cosa sono le cellule staminali del sangue cordonale?
Il nostro organismo contiene migliaia di cellule staminali; cellule specializzate che possono trasformarsi e replicarsi in altri tipi di cellule. Ma cosa c'è di così importante in quelle trovate nel sangue cordonale?

Le cellule staminali cordonali si trovano nella placenta, nel sangue e nel tessuto cordonale. Sono simili alle cellule staminali del midollo osseo, vengono raccolte dopo la nascita in modo rapido e non invasivo e la raccolta non compromette il clampaggio tardivo del cordone.

Il sangue cordonale di tuo figlio contiene due tipi di cellule staminali: cellule staminali ematopoietiche (HSC) e cellule staminali mesenchimali (MSC). Le HSC possono trasformarsi in globuli rossi e bianchi e le MSC possono trasformarsi in vari tipi di tessuto, come nervi e muscoli. Scopri altri vantaggi delle cellule staminali cordonali qui.

Usi attuali del sangue del cordone ombelicale
Con i progressi nel campo della medicina rigenerativa, sempre più genitori scelgono la conservazione del sangue del cordone ombelicale. Secondo la Human Tissue Authority (HTA), il numero di campioni di sangue cordonale conservati privatamente è incrementato da 10.676 nel 2014 a 15.078 nel 2018. Ciò è probabilmente dovuto al crescente potenziale terapeutico delle HSC, che si trovano in grandi quantità nel sangue cordonale.

Attualmente, le HSC trovate nel sangue del cordone ombelicale vengono utilizzate in circa 85 terapie standard per il trattamento di malattie genetiche e legate al sangue. Queste terapie includono alcuni tipi di leucemie, anemie e altre condizioni di immunodeficienza.

Gli usi delle cellule staminali cordonali non sono solo legati al trattamento di malattie e condizioni: secondo quanto riferito, vari atleti e personaggi famosi si sono rivolti a trapianti con il sangue cordonale per lesioni sportive, tra cui Cristiano Ronaldo e Rafael Nadal."

Usi futuri del sangue cordonale
Le HSC del sangue cordonale sono presenti in centinaia di studi clinici, dai disturbi neurologici come l'autismo, al trattamento di malattie potenzialmente letali come l'Alzheimer, le malattie cardiache e il diabete di tipo 1. Molti di questi studi clinici hanno finora dimostrato risultati promettenti, alcuni dei quali hanno portato a terapie sperimentali di successo.

Le sue cellule staminali cordonali aiutano un bambino a curare l'autismo
Le cellule staminali cordonali aiutano Facu a trattare la paralisi cerebrale
Amelia in remissione dal cancro dopo trapianto con cellule staminali cordonali

Il futuro dell'utilizzo del sangue cordonale in medicina è entusiasmante e ogni anno
porta a nuovi progressi. Ciò rende ancora più importante per le famiglie considerare la conservazione del sangue cordonale. Conservare queste potenti cellule staminali presso una banca privata potrebbe un giorno offrire un supporto terapeutico, o addirittura un'ancora di salvezza, a te e ai tuoi figli.

Partecipazione alla # WCBD20
Per conoscere gli ultimi aggiornamenti e sviluppi sul sangue cordonale, iscriviti gratuitamente alla conferenza della Giornata Mondiale del Sangue Cordonale che si terra online il 17 novembre 2020.